Le "imprese" dei nostri iscritti (e non solo)

Emozioni a Lienz 2012

Lienz 2

Gerardo Rossi, Giorgio Merloni, Gianluca Crociani,
Paolo Brunelli, Massimo Gobbi, Onorio Piovaccari,
Nazario Guidi, Werther Biondi.

25° Dolomiten Radrundfahrt  10/06/2012

Il campanile scandisce le sue ore e i nove rintocchi avvisano i ciclisti, racchiusi nelle griglie, dell'imminente partenza. L'occhio vaga intorno alla ricerca dei visi amici e si perde fra 1846 smorfie. Ancor prima del via è iniziata la gara delle posizioni. Il tempo è incerto, anzi, dei grossi nuvoloni neri stazionano sulle cime ancora lontane del percorso, forse più avanti ci si bagnerà.
Siam fiduciosi, non nel tempo, ma delle nostre forze perché mirati sono stati gli allenamenti. "Le nove e trenta il via è dato". Alle prime pedalate scorrono le irregolari forme degli orli urbani, i cortili fioriti, la gente che applaude e il treno fermo in attesa dell'ultimo passeggero. Poi, è già tempo di oltrepassare il ponte sul fiume Drau e di campi coltivati. Un itinerario che inizia al mattino e si conclude al pomeriggio, cinque ore per percorrere il dorso delle Dolomiti di Lienz. Non si è ancora esaurito il caos della partenza, gli agonisti in fuga e gli altri ad inseguire, che il signore della pioggia ci sorprende con un suo temporale. Sbandamenti, cadute e ciclisti fermi a bordo strada.

Prestigio 2011

Partenza_x_veronoa_-_Damiano_Cunego

cime_tour_2011

E' UFFICIALE!!!

ABBIAMO RAGGIUNTO  IL PROGRAMMA

CHE CI ERAVAMO PREFISSATI

AD INIZIO ANNO:

PRESTIGIO 2011 SU STRADA.

I NOMI

AMADORI MONIA 10 su 10

BATTISTINI IVANO 10 su 10

PIRACCINI MANUELE 10 su 10

ROSSI PARIDE 9 su 10

TASSINARI MANOLA 9 su 10

FABBRI GABRIELLA 8 su 10

17° POSTO IN CLASSIFICA

GENERALE COME SOCIETA'.

 

prestigio_ct_2011



Emanuele al NATURAID TRENTINO 2010

  • Ciao ragazzi.. l'avventura è terminata ieri mattina, domenica 27/06/2010,  alle ore 7.00 al 328 km con
    oltre 12000mt di dislivello e 50 ore di bicicletta.
    Purtroppo a causa di una segnalazione errata ( spostata forse da qualcuno ) nel bosco tra il cp10 ed il cp11
    abbiamo perso un paio di ore e abbiamo sforato le 48 ore e ci hanno fermato. Sono ugualmente soddisfatto
    di me stesso e credo che sia andata comunque bene, a prescindere dal risultato non del tutto "finisher".
    Visto che sono arrivati al termine della gara in solo 6 persone, 4 singoli ed 1 coppia e solo in 3 siamo
    arrivati al cp11 direi che va bene cosi.
    Come più volte detto dall'organizzatore la classifica conta fino ad un certo punto, ciò che conta
    è l'avventura, il viaggio, la forza e la resistenza di ognuno di noi.
    "Dormire" circa 3 ore in 50 ore totali ha spostato il mio limite ben oltre a quel che conoscevo,
    salire verso il rifugio Peller di notte con la luna piena che si specchiava sulle rocce bianche delle dolomiti
    è stata un emozione difficile da raccontare, da pelle d'oca.
    A breve pubblicherò qualche video fatto in real time in modo che chi è interessato può vivere qualche
    istante della gara..
  • Dimenticavo... nella discesa verso il cp3 mi si è spezzato il portapacchi posteriore ed ho
    proseguito grazie alla zaino di Massimiliano che ringrazio! Fortunatamente il materiale che aveva lui
    nello zaino non pesava molto! Be tra il ritirarsi ed il proseguire con zaino in spalla pesante ho preferito
    la seconda!
    ho caricato qualche video su youtube.. ecco i link:
    Naturaid Trentino 2010 - Strada per il Cp3 99Km 3460Mt dislivello
    http://www.youtube.com/watch?v=ueWyHveMl3g
    Naturaid Trentino 2010 - Strada per la Paganella
    http://www.youtube.com/watch?v=L3ZEJipB3CA
    Naturaid Trentino 2010 - 1825mt
    http://www.youtube.com/watch?v=tXhwn1vYvmo
    Naturaid Trentino 2010 - verso il Peller 2000mt 7000mt dislivello
    http://www.youtube.com/watch?v=7fu3AW5AeIk
    Naturaid Trentino 2010 - verso il Graffler 2250mt 8864mt dislivello 228 Km
    http://www.youtube.com/watch?v=k6l2FAhUnrI
    Naturaid Trentino 2010 - CP11 12130mt dislivello 328 Km
    http://www.youtube.com/watch?v=dav0ZElCAu4
    ciao!
    Emanuele
  • Emanuele: un eroe al Naturaid 2008 - Marocco

    Eccolo,

    s1524838432_53345_8756

    è appena entrato a far parte del nostro gruppo di pedalatori, ma soprattutto di amici, si chiama Emanuele, merità già un posto in prima fila nella nostra hall of fame!!!! Perchè?? Presto detto: ha portato a termine nel 2008 l'edizione NATURAID in MAROCCOOOOOOOO!!!!!!!!!!! E cioè:

     

     

    Campioni italiani escursionismo MTB 2008

    premiazione

    Domenica 31 agosto 2008 a Panighina di Bertinoro il G.S. Pedale Cesenate Cicli Neri ha vinto per la seconda volta consecutiva il Campionato Italiano UISP di Escursionismo in MTB a squadre davanti a Cesena Bike ed al G.S. Le Saline.

    La folta partecipazione, con oltre 80 iscritti, ci avrebbe consentito di aggiudicarci anche il trofeo dell'ospitalità messo in palio dal comune di Bertinoro ma è stato un piacere cederlo agli amici del G.S. Le Saline di Coriano secondi classificati nella speciale graduatoria per numero di iscritti.

    Ci sembra doveroso infine ringraziare gli amici dell' A.s.d. Panighina per l'egregia organizzazione e la bellezza del percorso. 

    Vai alla galleria fotografica

    ospitalita 

    Campioni italiani escursionismo MTB 2007

    podio

    Domenica 8 luglio 2007 a Coriano il G.S. Pedale Cesenate Cicli Neri ha vinto il Campionato Italiano Escursionismo (UISP) di MTB.

    Iliano Tani alla Parigi-Brest-Parigi 2007

    Iliano Tani alla Parigi-Brest-Parigi 2007
    E' riuscito nell'impresa il portacolori del Pedale Cesenate Cicli Neri, ed ha cocncluso la Paris-Brest-Paris con un tempo inferiore alle 70 ore, dico settanta, segliendo prima della partenza il tempo max ipotetico in ore 80 per il tragitto, tra le tre possibilità di 80-84 e 90 ore. Iliano alla PBP

    Questa Randonè si estende su di un percorso (mangia e bevi) di sali e scendi continui, per oltre 1200 km, dove quest'anno l'hanno fatta da padrone le condizioni atmosferiche avverse, che hanno accompagnato i nostri corridori con pioggia, vento e temperature mai superiori ai 13 gradi per circa 50 ore di bici,dando così alla manifestazione i connotati di impresa eroica. Infatti, dal lontano 1891, quando si cominciò a tenere ogni 4 anni la Paris-Brest-Paris, non si ricorda una edizione tanto piovosa. Simpaticamente pazzo agli occhi degli amici del Pedale Cesenate Cicli Neri, Iliano Tani (il turbo-diesel) è riuscito nell'obbiettivo prefissatosi da mesi, così come gli altri tre amici, che al progetto si erano dedicati anima e corpo: Iliano Rossi (il trascinatore), Gianluca Borgassa (il professore calcolatore) ed Eris Zama (espertissimo in questo tipo di gare di resistenza). Tutti sono riusciti a trovare le motivazioni giuste, che poi si possono riassumere nella voglia di trovare il proprio limite per poi poterlo superare. Ma come si fa a superare il limite del dolore psico-fisico?

    In una intervista rilasciataci da Iliano che presto pubblicheremo su questo sito la risposta.

    E' così che Iliano, reduce da questa impresa e forte di una preparazione atletica ottimale dovuta in primis alle grandi capacità caratteriali che egli possiede, ha la forza di trascinare tutti i sabati, altri 20 amici del gruppo a cui appartiene, i quali, mangiando km su km nell'entroterra Romagnolo e sull'appennino Tosco-Romagnolo, tra fatica, natura e divertimento, si allenano alle future fatiche.

    E allora evviva i ciclisti come Iliano che rendono questo sport bello, alle volte estremo, ma sicuramente unico.